top of page

Secrezione dal capezzolo: quando preoccuparsi

Aggiornamento: 22 ago 2023

Il riscontro di una secrezione dal capezzolo è una delle cause più frequenti per le quali una donna decide di rivolgersi allo specialista senologo.

La maggior parte delle secrezioni dai capezzoli è di natura benigna .

Un corretto inquadramento diagnostico delle secrezioni dal capezzolo si basa oltre che sull'osseervazione clinica anche su

la secrezione dal capezzolo

un accurata anamnesi

-sede ( mono o bilaterale)

- caratteristiche( spontanea o provocata)

-quantità della secrezione



-periodicità in base al ciclo

-terapie farmacologiche in corso

-eventuale presenza di altri sintomi nella mammella o extramammari

Molto importante è valutare se lateralità della secrezione in quanto se fosse bilaterale bisogna pensare ad un alterazione sistemica che influenza entrambe le ghiandole quale per esempio la stimolazione da parte della prolattina.

Tipi di secrezione dal capezzolo

Secrezione Monolaterale

La secrezione monolaterale non deve essere sottovalutata. In questi casi oltre a tutti gli esami strumentali va assolutamente eseguito un esame citologico della secrezione.

Le cause della secrezione monolaterale possono essere. ectasia duttale ,papilloma intraduttale, iperplasia duttale tipica o atipica ,carcinoma in situ e carcinoma infiltrante.

In caso di carcinoma il sospetto aumenta se la secrezione è spontanea abbondante e sieroematica o francamente ematica.

Quale esame si esegue per la valutazione della secrezione dal capezzolo?

Esame citologico della secrezione mammaria

L'esame citologico di una secrezione del capezzolo va eseguito strisciando il materiale su un vetrino per poi fissarlo con un liquido per poi eseguirne la lettura da parte di un anatomopatologo.

L'esame citologico può dimostrare assenza di cellule o la presenza di cellule infiammatorie, cellule epiteliali, cellule duttali,eritrociti,cellule in aggragati papillari o cellule tumorali maligne.

Occorre sottolineare che ,in assenza di massa palpabile,la citologia della secrezione anche quando orienta verso una forma maligna,non è in grado di differenziare i carcinomi in situ dai carcinomi infiltranti.

Secrezioni bilaterali.

Occorre distinguere le secrezioni bilaterali fisiologiche dalle secrezioni patologiche .

Secrezioni fisiologiche

Possono verificarsi in condizioni quali la gravidanza o l'allattamento e spesso sono di colore biancastro o limpido e talvolta sono dovute alla stimolazione da parte della prolattina.

Secrezioni patologiche

Le secrezioni patologiche possono essere di colore sieroematico o francamente ematico e sono spesso causate da papillomi o carcinomi di tipo duttale .

Bibliografia

Senologia-Diagnosi ,terapia e gestione -edizioni

A cura del prof. Massimo Vergine

Direttore UOC Chirurgia della mammella

Policlinico Umberto I di Roma

Per maggiori informazioni o appuntamento


Tel.339.6166430

164 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page